Il mio pet, una volta morto NON E’ un rifiuto da discarica

Untitled-1-2

L’amore per gli animali non si può imporre, ma pretenderne il rispetto sì. Per questo le norme che, una volta morti, li equiparano a rifiuti da smaltire, appaiono inammissibili. Per fare chiarezza ne parliano con Ergun Comert che con “Pet Memory” ha creato un’eccellenza del settore.

Continua a leggere

AIDAA dice STOP ai bagnini “sceriffi”

notizie_bagnino1

Siamo stanchi di ricevere ogni giorno segnalazioni e telefonate di turisti che si lamentano in quanto vengono cacciati con i loro cani dalle spiagge libere da bagnini che senza alcuna autorità e soprattutto in assenza di divieti si trasformano in sceriffi.

Continua a leggere

Petizione della LAV contro l’abbandono e il randagismo

bo_cane_casa_bianca

Qualche ora fa ho pubblicato un articolo sulla nuova legge dove vengono aboliti i divieti per gli animali in condominioe in occasione di questo strepitoso passo in avanti verso un futuro migliore per i nostri animali domestici, la LAV ha deciso di lanciare una petizione per proteggere i nostri pet ovunque si trovino e non solo nei condomini:

Continua a leggere

Se il padrone fuma, fa raddoppiare la possibilità di tumore al proprio pet

cane fuma

Molti fumatori, solitamente decidono di smettere di fumare con l’arrivo di un bambino in casa per diminuire le possibilità che si ammali. Ebbene sarebbe opportuno non fumare anche in presenza di cani e gatti, infatti secondo gli ultimi studi svolti a riguardo, si è constatato che fumare in presenza del proprio quattrozampe, gli raddoppia la possibilità di ammalarsi di cancro.

Continua a leggere

La lettiera per cani funziona veramente?

pipì-cane

Dopo avere scritto un articolo sulla lettiera per cani ugodog e aver valutato le differenze di lettiere in base al sesso del nostro cane, l’argomento mi ha suscitato un particolare interesse e quindi ho voluto indagare più a fondo per capire se può essere veramente un “oggetto” utile oppure no e se i cani lo trovano piacevole e imparano velocemente ad utilizzarlo. Di seguito eccovi le mie conclusioni:

Continua a leggere

Consigli per progettare giardini a prova di cane

cane giardino

I cani amano istintivamente stare all’aria aperta, correre in giardino e negli spazi aperti. Tuttavia molti, troppi, di loro si dedicano ad “attività” poco gradite a noi umani, come creare tane e percorsi, divellere aiuole, devastare in generale gli spazi verdi, mangiare e sradicare piante, distruggere impianti di irrigazione ecc ecc. Molti cani quindi possono diventare dei veri e propri nemici dei giardini e del design del paesaggio. Basta però ricordare alcuni semplici accorgimenti per progettare e adattare gli spazi verdi favorendo una piacevole convivenza con gli amici a 4 zampe!

Continua a leggere

L’acqua è vita. Questa estate disseta i randagi anche TU

L'acqua è vita

L’estate alle porte si annuncia torrida e anche quest’anno AIDAA lancia la Campagna “L’acqua è vita – questa estate disseta un randagio”. La proposta come sempre si rivolge alle amministrazioni locali,alla stampa, radio e televisioni ma anche ai negozianti, ai ristoranti ed ai privati che sono invitati anche loro a diffondere questa proposta attraverso la stampa di locandine da diffondere per le vie cittadine……..

Continua a leggere

Come comportarsi con un gatto sordo?

abbraccio (1)

Adottare un animale, è sempre una cosa positiva e dignitosa, perché grazie al gesto dell’adozione, consentiamo all’animale una nuova rinascita, una nuova vita, gli doniamo la dignità che si aspetta. Se poi il nostro piccolo futuro amico ha delle disabilità, il gesto dell’adozione sarà ancora più necessario ed importante.

Continua a leggere

Spiagge per cani in Liguria: una per comune?

cani-in-spiaggia

Forse la Liguria presto avrà una spiaggia per cani per ogni Comune della provincia di Savona. Oggi, sono 8 i comuni che hanno attrezzato un piccolo tratto di spiaggia accessibile agli animali domestici (Ceriale, Finale Ligure, Pietra, Noli, Loano, Laigueglia, Alassio ed Albisola mare), un progetto presentato dall’Enpa ai Comuni costieri e all’Autorità Portuale (proprietaria delle spiagge del capoluogo) prevede che anche i 14 che ancora non ce l’hanno provvedano subito.

Continua a leggere