Kit d’emergenza per cani e gatti

 

Tutte le famiglie conservano in casa un kit d’emergenza per le più svariate eventualità, dalle semplici scorte di cibo alla cassetta dei medicinali. Ma come proteggere cani e gatti in caso di un malore improvviso, una calamità naturale o qualsiasi altra situazione che richieda nervi ben saldi?

Alcuni esperti veterinari hanno stilato la lista di alimenti, oggetti e farmaci per cani e gatti che non dovrebbero mai mancare nelle case di ogni proprietario per affrontare al meglio le emergenze. Di seguito, qualche utile consiglio per realizzare un kit ad hoc:

  1. Acqua: l’acqua non deve mai mancare, quindi le scorte devono essere sempre abbondanti. L’eventualità che gli impianti idrici smettano di funzionare per qualsiasi ragione non sono affatto remote e, nonostante per qualche giorno si possa fare a meno di un lungo bagno rilassante, cani e gatti devono bere in continuazione. Almeno quattro confezioni da sei bottiglie dovrebbero garantire uno stock sufficiente sia per gli umani che per gli animali;
  2. Cibo: anche gli alimenti per Fido e Micio non possono mancare mai in dispensa, soprattutto quando condizioni meteorologiche avverse impediscono di raggiungere il supermercato per fare la spesa;
  3. Medicamenti e farmaci: il kit di primo soccorso per le ferite umane è sicuramente adatto a medicare anche piccoli tagli o escoriazioni di cani e gatti. Ma qualora l’animale dovesse assumere continuamente uno specifico farmaco, bisogna premurarsi di averne sempre un ciclo di scorta. Soprattutto quando si parte per un viaggio;
  4. Documenti: i documenti degli animali domestici, dal registro delle vaccinazioni all’iscrizione all’anagrafe, dovrebbero sempre essere conservati in un luogo sicuro. In caso di calamità naturali e separazione forzata della famiglia dal suo cucciolo, saranno fondamentali all’eventuale ritrovamento;
  5. Contatti d’emergenza: una buona idea è quella di preparare una lista cartacea di indirizzi e numeri di telefono utili in caso di situazioni avverse. Veterinari, centri d’accoglienza animale o anche solo vicini di casa disponibili a offrire un tetto momentaneo;
  6. Guinzagli e trasportini: è sempre meglio dotarsi di guinzagli e trasportini di scorta per i propri animali, soprattutto quando ci si deve allontanare forzatamente da casa con poco preavviso;
  7. Targhette: un duplicato delle targhette di cani e gatti ritornerà sempre utile, soprattutto in caso di smarrimento per dimostrare l’effettiva proprietà dell’animale;
  8. Biancheria e giocattoli: un set aggiuntivo di biancheria per il cane – lenzuola, coperte, tappetini – sarà sicuramente gradito in caso di mancanza d’acqua, di elettricità o semplicemente di lavatrice fuori uso. In caso la famiglia fosse costretta a locazioni d’emergenza – si pensi durante un’alluvione o un terremoto – utili saranno anche dei piccoli giocattoli che aiuteranno l’animale a sciogliere lo stress e a dimenticare la paura.

Via