La piena del Tevere ha travolto un canile, morti 30 cani

Un intero allevamento di cani, tra Orte Scalo e Gallese, e’ stato travolto dall’ondata di piena del Tevere. Una trentina di cani, rinchiusi nelle gabbie,

sono morti annegati. Lo ha reso noto ieri il sindaco di Orte Dino Primieri.

Il loro proprietario – racconta il sindaco – ha fatto tutto il possibile per salvarli, ma non c’e’ stato nulla da fare: il livello dell’acqua del Tevere e’ salito troppo velocemente. L’uomo – dice ancora – e’ riuscito a mettere in salvo solo pochi esemplari di cane e alcuni gatti che ospitava a ‘pensione’.In suo aiuto sono accorsi alcuni volontari ma sono riusciti a mettere in salvo solo cinque cani e venti gatti”.

L’ondata di piena del Tevere ha compiuto una vera e propria strage di animali. Sono annegati tantissimi polli, galline, conigli e qualche vitello – precisa il sindaco Palmieri – e il bilancio e’ ancora provvisorio. I danni riportati dalle persone che hanno i terreni vicino alle sponde del Tevere sono ingenti. Cosi’ come quelli subiti dalle attivita’ commerciali e dalle strutture pubbliche di Orte Scalo.