Ricordate il giovane inglese che mise un gatto nell’asciugatrice? Condanna a 56 giorni prigione con il divieto “a vita” di possedere animali domestici!

Un ragazzo inglese di 23 anni e’ stato condannato a 56 giorni di prigione per aver messo il gatto della fidanzata in lavatrice e aver acceso, per tre volte, l’asciugatrice. Allan Staughton ha filmato la sua tortura e messo il video su YouTube. Il gatto, una femmina di nome Princess della sua fidanzata, e’ sopravvissuta all’accaduto e da allora e’ stata affidata a nuovi padroni, forse anche la raazza non è stata ritenuta affidabile.


A far finire in manette Staughton, di Huntingdon, nel Cambridgeshire, e’ stata una denuncia del video alla Royal Society for the Protection of Animals (Rspca), la protezione animali britannica, che con l’aiuto della polizia e’ risalita all’autore del crudele filmato. Al primo interrogatorio, Staughton ha dichiarato agli agenti di aver pensato che l’episodio fosse “divertente” e per questo di averlo filmato. Il giudice aveva annunciato che13 novembre avrebbe emesso la sentenza di condanna.
Il giorno è arrivato e il giudice Celia Chignell, oltre a condannarlo a 56 giorni di detenzione, ha inoltre ritenuto l’uomo colpevole di “tortura” nei confronti dell’animale e gli ha vietato di possedere un animale domestico per tutta la vita.