Sciopero contro il caro ciotola: Vendite calate del 22%

E’ stato un buon successo la giornata di sciopero della spesa contro il caro ciotola e per l’introduzione dei farmaci veterinari, nei 67 supermercati controllati dai volontari AIDAA situati nei capoluoghi di regione italiani la media di adesione ha portato ad una diminuzione media del 22% sull’acquisto di prodotti di prima necessità per fido e micio rispetto ai cinque giorni precedenti.

Il maggiore successo si è avuto a Roma, Torino, Milano e Reggio Calabria dove l’adesione ha permesso una diminuzione di circa il 30% degli acquisti. AIDAA ha aderito allo sciopero della spesa per chiedere la diminuzione dei prezzi di prima necessità per fido e micio e per l’introduzione di farmaci veterinari generici che permetterebbero un risparmio fino al 65% sul prezzo dei farmaci veterinari attualmente in circolazione. Soddisfazione è stata espressa dal presidente AIDAA Lorenzo Croce.