A Varese, bar e ristoranti si ribellano al Comune: “Basta divieti, noi vogliamo far entrare i cani”

Gli  esercenti di locali publici di Varese sono stufi di dover lasciare fuori dai loro locali i cani dei clienti a meno di non rischiare una multa.
Con un’ordinanza del sindaco, risalente al 2010, e voluta dall’allora assessore al Commercio, è stato vietato l’ingresso ai cani nei locali pubblici. Se la norma non viene rispettata, l’esercente va incontro ad una sanzione dai 25 ai 500 euro. Continua a leggere