Per il Tribunale del Riesame non ci sono prove di maltrattamenti e uccisioni dei beagle di Green Hill

 

Il Tribunale della Libertà di Brescia ha depositato ieri le motivazioni dell’annullamento del sequestro preventivo della struttura di Green Hill avvenuta nell’ottobre scorso, resta invece quello probatorio, per cui i cani già affidati rimangono alle famiglie affidatarie. 
Il Riesame, con un’ordinanza di 32 pagine, ha ritenuto che i maltrattamenti….. Continua a leggere

Sequestro Green Hill, ora bisogna tutelare il benessere dei 2.700 cani

Il primo obbiettivo in relazione al sequestro da parte della forestale (su mandato della procura di Brescia) dell’allevamento Green Hill di Montichiari in provincia di Brescia dove sono presenti tra cuccioli e fattrici oltre 2.700 cani di razza beagle deve essere tutelata la salute e il benessere degli stessi cani. Sequestro al quale si è affiancata l’iscrizione nel registro degli indagati di 3 persone con il reato di maltrattemento grave degli animali ( articolo 544 ter del codice penale). Per questo motivo l’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente – AIDAA ritiene che sia fondamentale e che sia improponibile lasciare la custodia dei cani nelle mani dei dirigenti della stessa società di cui fanno parte gli indagati.

Continua a leggere