Un cucciolo legato al guard rail con il fil di ferro deve la vita ad un turista

È stato un turista mantovano in vacanza nel catanese a soccorrere il cucciolo ritrovato avvolto nel fil di ferro, nei pressi di Caltagirone.
La notizia è stata riportata nella giornata di ieri dall’agenzia di stampa Geapress.


Il piccolo era a bordo strada, legato al guard rail con numerosi giri di fil di ferro che gli avvolgevano tutto il corpo.
Al momento del soccorso, il cagnolino di circa un mese di età giaceva ormai immobile ed è facile immaginare la fine che avrebbe fatto se il turista non si fosse avvicinato per capire meglio che cos’era quel fagotto a lato della carreggiata.
Secondo Geapress, sarebbe da escludere che il piccolo si sia infilato da solo nella trappola.
In ogni caso, è probabile che si trovasse in quella condizione da almeno qualche giorno dal momento che le ferite procurate dal fil di ferro mostravano già tracce di larve di mosca.

Rendendosi conto della gravità della situazione, il turista ha cercato e trovato aiuto presso un ambulatorio veterinario privato. L’uomo ha fatto presente che pagherà personalmente per le cure.
Le condizioni del piccolo sono, al momento, ancora considerate critiche. L’ANPANA di Caltagirone ha annunciato una denuncia a carico di ignoti.